Martin Parr, Roma, 2013

Martin Parr, Roma, 2013

RENAULT CAPTUR PRESENTA “URBAN STORYTELLERS”

La città raccontata attraverso le fotografie di

Martin Parr

Tommaso Bonaventura, Lorenzo Cicconi Massi, Fabio Cuttica, Daniele Dainelli, Massimo Siragusa, Antonio Zambardino

 

IN MOSTRA A FONDAZIONE FORMA DI MILANO DAL 7 SETTEMBRE AL 6 OTTOBRE 

INGRESSO GRATUITO

 

Renault Captur, il primo urban crossover dell’innovativa Casa francese, dà appuntamento al pubblico per presentare la mostra fotografica Urban storytellers: racconti urbani, interpretati e rappresentati da Martin Parr, il più celebre fotografo inglese contemporaneo, e da sei fotografi di Contrasto.

 

Dopo le preview in varie città italiane, Fondazione Forma per la Fotografia ospita il momento conclusivo della rassegna dedicata alla visione della città.

Urban storytellers è una mostra dedicata alla città con oltre 60 immagini realizzate da Martin Parr e da sei tra i fotografi italiani più di talento. Una raccolta di sguardi dinamica e vivace, capace di far scoprire gli aspetti del quotidiano che i nostri occhi spesso non riescono a cogliere, visioni inedite e sorprendenti del tessuto urbano nel quale viviamo.

 

Come dei moderni flaneur, gli autori in mostra accompagneranno il pubblico attraverso un viaggio fantastico per le strade di una città ideale.

Il paesaggio urbano si fa sentimento e si lascia finalmente guardare senza presunzione, in un gioco continuo fra sorpresa e contemplazione.

La mostra Urban storytellers è impreziosita dalle fotografie inedite e mai esposte prima realizzate da Martin Parr con Renault Captur a Roma in occasione di uno shooting esclusivo realizzato per le strade della capitale, un racconto, dinamico e divertente, fatto di istantanee che interpreta la realtà attraverso lo sguardo ironico e irriverente del celebre fotografo inglese.

 

Renault, coerentemente con la sua capacità di interpretare la contemporaneità proponendo modelli che consentono di godere di ogni attimo del viaggio, si lega al mondo della fotografia per presentare Captur. Infatti, il primo urban crossover di Renault è il compagno ideale per esplorare e scoprire le città e le tribù urbane che le popolano e catturarne la vita in ogni attimo con la stessa istantaneità propria della fotografia. La fotografia, infatti, testimonianza di un momento, di un’epoca, di gusti e comportamenti, si prefigge di catturare tratti di esistenza ed emozioni e diventare parte del quotidiano.

Il legame tra Renault Captur ed il mondo della fotografia è iniziato con “Life. I grandi fotografi”, la mostra fotografica aperta fino al 4 agosto presso Auditorium Expo del Parco della Musica di Roma. Questa mostra dona una retrospettiva di immagini ed emozioni dagli anni Trenta ad oggi ed è stata l’incipit di un progetto più ampio che si è poi sviluppato in  Urban storytellers, una mostra itinerante in quattro tappe, partita da Bologna per poi approdare a Milano, a Roma ed infine Napoli.

 

Inoltre, saranno esposte le foto del vincitore del contest Instagram #capturetheday, selezionato tra gli oltre 900 partecipanti chiamati a catturare istanti di vita quotidiana con l’immediatezza di un social network.

 

“Abbiamo voluto abbinarci al mondo della fotografia per la sua istantaneità nel raccontare la vita cittadina da scoprire, con uno sguardo diverso, con il nostro urban crossover Captur. – afferma Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault – Con il concetto di “Urban StoryTellers”, Renault Captur attraverso lo sguardo dei grandi fotografi, racconta gli istanti catturati dalla realtà e reinterpretati per restituire visioni in movimento e inediti punti di vista.”

 

“Contrasto è felice di aver collaborato con Renault alla produzione di una mostra vivace e contemporanea con vari sguardi d’autore sulla città – afferma Roberto Koch, Presidente Contrasto e Fondazione Forma per la fotografia – . Siamo anche molto contenti che insieme ai fotografi italiani, Martin Parr della Magnum Photos abbia avuto modo di mostrare con il suo stile squisitamente originale, un punto di vista molto particolare che susciterà l’interesse di tutti gli appassionati di fotografia.”

 

Tutti i giorni dalle 15 alle 21

Sabato e Domenica dalle 11 alle 21