Inizio: dal 27 marzo 2019
Durata: 5 incontri, 20 ore
Docente: Emilio Resmini

Programma:
Eugène Atget è considerato il padre della fotografia di strada, non perché sia stato il primo, ma per l’enorme e sistematica produzione di immagini di Parigi che ha realizzato. La sua grande popolarità come fotografo è stata riconosciuta da tutti i grandi fotografi della storia che hanno proseguito il suo lavoro e raccolto la sua eredità. Atget ha contribuito a creare l’immagine di Parigi, nei suoi scatti, realizzati tra il 1890 e il 1920, ha ritratto le grandi avenue della capitale francese, i suoi palazzi e architetture, ma anche dettagli come scale, giardini, finestre. E poi, le persone che abitano la città, i lavoratori, i flaneur: sembrano essere loro i veri protagonisti delle immagini di Atget. Sull’esempio del lavoro di Aget e di altri importanti maestri della Street Photography, cercheremo di ritrarre la città di Milano, reinterpretando la quotidianità dei suoi luoghi, seguendo progetti individuali e di gruppo attraverso differenti itinerari

DETTAGLI WORKSHOP
Il workshop si articola in 5 incontri, di cui due intensivi, con l’obiettivo di realizzare un racconto su Milano. Le lezioni, organizzate tra teoria e pratica, saranno accompagnate da videoproiezioni sul tema e visione di libri fotografici.
Prima parte: la teoria
Presentazione e visione del portfolio individuale per personalizzare il percorso didattico all’interno del workshop. Informazioni tecnico/pratiche, storiche e legali. Introduzione al tema dal punto di vista storico con immagini di riferimento. Programmazione delle uscite fotografiche. Le attrezzature e gli accessori necessari alla tipologia di immagini da realizzare e idonei ai luoghi scelti.
Seconda parte: il briefing
Briefing e scelta dei luoghi. Pianificazione e organizzazione pratica.
Terza parte: la pratica
Uscita fotografica intensiva.
Quarta parte: l’analisi finale
Visione delle immagini realizzate.
Quinta parte: l’editing
Verifica finale delle immagini ed editing del lavoro per una presentazione.
Attrezzatura necessaria
Per la parte pratica è consigliata una Reflex (piccolo o medio formato) digitale o analogica, ma è possibile utilizzare anche il proprio smartphone o equivalente.

Calendario delle lezioni
01) mercoledì 27/03 h.19-21 in classe
02) sabato 30/03 h.10-12 in classe + uscita h.13-17 (pratica)
03) domenica 31/03 h.10-18 uscita diurna (pratica)
04) sabato 13/04 h.10-12 in classe
05) Luogo, data ed orari da definire

Ai partecipanti che porteranno a termine il corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a firma del docente e della direzione didattica di Forma.

Il docente:
Emilio Resmini nasce a Parabiago (Mi) nel 1958. Nel 1991, presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano, incontra Giovanni Chiaramonte con il quale intratterrà negli anni successivi una stimolante e proficua collaborazione. A partire dal 1993 alterna l’attività di fotografo a quella di stampatore fine-art in bianco e nero. Contestualmente inizia l’attività di insegnamento presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano e altri istituti, quali lo I.E.D. di Torino e l’Officina Fotografica di Milano. Fotografo professionista dal 1996, collabora con agenzie di grafica e pubblicità specializzandosi in immagini di still-life. Inoltre, lavora come free-lance per enti pubblici e società private, ricevendo committenze negli ambiti del ritratto, dell’editoria, dello spettacolo, dell’industria e in particolare dell’architettura e del design. Proprio all’Architettura e al Design è legata la maggior parte delle sue pubblicazioni in forma di cataloghi a diffusione internazionale e di redazionali in prestigiose riviste del settore.

Quota di partecipazione. : € 320
€ 290 per chi ha già frequentato un corso di Forma

Per info e iscrizioni:
Tel 02 58118067 | scuola@formafoto.it
Il numero dei posti è limitato. Si prega di presentare con anticipo la domanda di iscrizione.

Per partecipare è necessario effettuare un’Erogazione Liberale per le attività culturali della Fondazione con la seguente causale: EROGAZIONE LIBERALE (indicare il titolo del corso). La Fondazione rilascerà regolare quietanza di avvenuta donazione valida ai fini fiscali.

Modalità di pagamento:
– assegno bancario intestato a Fondazione Forma per la Fotografia
– carta di credito o bancomat presso Forma Meravigli
– bonifico bancario presso:
Intestato: FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA
Banca Prossima
IBAN: IT02B0335901600100000119318
BIC/SWIFT: BCITITMX