KENTUCKY FLOOD


PRIMA, DONNA.

MARGARET BOURKE-WHITE IN 11 FILM

Dal 13 al 31 ottobre 2020 I Cineteca Milano MIC
Viale Fulvio Testi 121, Milano – MM Bicocca
www.cinetecamilano.it

In occasione della mostra Prima, donna. Margaret Bourke White (Palazzo Reale, dal 25 settembre 2020 al 14 febbraio 2021), Cineteca Milano MIC presenta, in collaborazione con Comune Milano|Cultura, Palazzo Reale e Contrasto, una rassegna cinematografica dedicata alla figura più rappresentativa del fotogiornalismo internazionale.

Margaret Bourke-White non ha solo segnato la storia della fotografia, ma ha fatto da apripista in un mondo di esclusiva pertinenza del genere maschile. Grazie alla sua tenacia, alla sua ambizione e alle sue spiccate doti artistiche e compositive è riuscita a realizzare grandi reportage fotografici per le testate coeve più importanti come Life e Fortune, immortalando per sempre istanti unici della storia contemporanea.

Nella rassegna cinematografica proposta presso Cineteca Milano MIC vengono percorsi gli 11 gruppi tematici delineati nella mostra di Palazzo Reale che, in una visione diacronica, rintracciano il filo del percorso esistenziale della fotografa americana. Ogni film è idealmente legato a una sezione, rappresentandone in modo visivo ed emozionale il momento storico o personale che Margaret Bourke-White ha scelto consapevolmente di immortalare attraverso i suoi scatti. In programma l’anteprima del notevole Double Exposure: the Story of Margaret Bourke White , biopic realizzato da Lawrence Shiller e mai distribuito in Italia, in cui la star internazionale Farrah Fawcett interpreta magistralmente la vita e la carriera della fotografa americana.
Da segnalare la citazione di Margaret Bourke-White nel film Gandhi, in cui si racconta il periodo da lei
trascorso seguendo il Mahatma, e l’opera La via del tabacco di John Ford, tratto dall’omonimo
romanzo di Erskine Caldwell, marito della fotografa.

PROMOZIONE SPECIALE
– Accesso gratuito alle proiezioni presso Cineteca Milano MIC presentando il biglietto della mostra di Palazzo Reale.
– Accesso ridotto alla mostra (€ 10,00 anziché € 14,00) per i possessori di Cinetessera 2020.

BIGLIETTI
Intero € 7,50 / ridotto under 15 e studenti € 6,00 / Gratuito 16 – 19 anni

INFO
www.cinetecamilano.it



PROGRAMMA FILM
Double Exposure: the story of Margaret Bourke White – Anteprima ad ingresso libero
Lawrence Shiller, basato sulla biografia di Vicki Goldber USA, 1989, 94’. Int.: Farrah Fawcett, Frederic Forrest.
La vita e carriera di Margaret Bourke White, dagli esordi nel giornale Life, passando per la turbolenta relazione con lo scrittore Erskine Caldwell, fino alle testimonianze fotografiche del campo di concentramento di Buchenwald. Sezione mostra L’INCANTO DELLE ACCIAIERIE

La via del tabacco
John Ford, tratto dall’omonimo romanzo di Erskine Caldwell, USA, 1941, b/n, 84’. Int.: Charley Grapewin, Marjorie Rambeau.
Lungo la “Tobacco Road”, in Georgia, sorge la fattoria dei Lester. Resa poverissima dalla crisi del ’29, la famiglia, guidata dall’anziano Jeeter, si barcamena allegramente tra fame, figli affetti da tare mentali e la minaccia di sfratto da parte della banca che ha rilevato la loro terra. Sezione mostra CONCA DI POLVERE

I sogni segreti di Walter Mitty
Ben Stiller, USA, 2013, 114. Int.: Ben Stiller, Kristen Wiig.
Walter Mitty lavora da una vita per Life, è l’archivista dei negativi e quindi del tesoro fotografico della rivista. Quando arriva la notizia della chiusura della versione cartacea a favore di quella online si pone il problema della copertina dell’ultimo numero. C’è una foto che il più grande fotografo del mondo ha inviato alla rivista definendola come “perfetta”, e che costringerà Walter Mitty ad andare alla ricerca dell’avventuroso fotografo e del suo negativo in alcuni dei luoghi più incredibili del pianeta. Sezione mostra LIFE

Sinfonia del Donbass/Entusiasmo
Dziga Vertov, URSS, 1931, b/n, 68’.
Un tributo al primo piano quinquennale dell’URSS: le Chiese vengono convertite in circoli ricreativi, mentre nel resto della regione nell’Ucraina orientale si estrae il carbone, si lavora l’acciaio e sfrecciano locomotive a vapore.
Sezione mostra SGUARDI SULLA RUSSIA

Patton, generale d’acciaio
Franklin J. Shaffner, USA, 1970, HD, 170’. Int.: George C. Scott, Karl Malden.
Un ritratto a tutto tondo di George Patton, il più famoso generale di truppe corazzate che combatté per gli americani durante la seconda guerra mondiale. Il personaggio è descritto come un comandante abile, ma esibizionista, autoritario e in perenne rivalità con l’inglese Montgomery. Sezione mostra SUL FRONTE DIMENTICATO

Notte e Nebbia
Alain Resnais, Francia, 1955, 32’.
Notte e nebbia presenta riferimenti storici a tre date importanti: 1933 (avvento del nazismo), 1942 (inizio del sistematico genocidio ebraico) e 1945 (chiusura dei lager con la fine del conflitto mondiale). Il film mostra materiali d’archivio incentrati sulle atrocità compiute dai nazisti, sulla vita nei lager e sugli internati.
Sezione mostra NEI CAMPI

Gandhi
Richard Attenborough, UK, 1982, 188′. Int.: Ben Kingsley, Candice Bergen.
Profeta della non violenza che ha portato l’India all’indipendenza, Gandhi Mohandas Karamchand, detto Mahatma, il 30 gennaio 1948 a Nuova Delhi, mentre si reca in un giardino per recitare preghiere accompagnato dai fedeli, è avvicinato da un giovane estremista indù e ferito mortalmente. Sezione mostra L’INDIA

Il colore della libertà – Goodbye Bafana
Billie August, Germania, 118’. Int.: Joseph Fiennes, Dennis Haysbe. 1969.
James Gregory viene trasferito in Sudafrica per lavorare come guardia carceraria nella prigione di Robben Island. Tra le sue attività, grazie alla conoscenza della lingua xhosa, quella di controllare Nelson Mandela e la sua corrispondenza. Sezione mostra SUD AFRICA

Green Book
Peter Farrelly, USA, 2019, HD, 130’. Int.: Viggo Mortensen, Mahershala Ali.
Tony Villalonga, detto Toni Lip, è un uomo dai modi rozzi che lavora come buttafuori. Si ritrova però a riprendere il suo vecchio lavoro e a fare da autista a Don Shirley, un pianista afro-americano incredibilmente dotato nella musica. Sezione mostra VOCI DEL SUD BIANCO

Koyaanisqatsi
Godfrey Reggio, USA, 1982, HD, 83’.
Spettacolare volo della cinepresa attraverso panorami naturali di rara bellezza e ricercate immagini della civiltà dell’uomo. Il tutto rallentato o accelerato ad arte, in modo da contrapporre ancor più le due facce del mondo: quella incontaminata e quella che la nostra frenetica follia sta distruggendo. Sezione mostra IN ALTO E A CASA

Una fragile armonia
Yaron Zilberman, USA, 2012, HD, 106’. Int.: Philip Seymour Hoffman, Christopher Walken.
Peter Mitchell è violoncellista e vedovo inconsolabile di un mezzosoprano, Daniel Lerner è primo violino con l’ossessione della perfezione, Robert Gelbart è secondo violino col complesso del numero due, Juliette Gelbart è violista e moglie insoddisfatta di Robert. Insieme compongono un celebre quartetto d’archi che da venticinque anni raccoglie applausi e consensi in tutto il mondo. Il Parkinson diagnosticato a Peter getta il gruppo nel panico e nello sconforto. Sezione mostra LA MIA MISTERIOSA MALATTIA