COSA FACCIAMO

Pubblico alla presentazione della mostra di Richard Avedon allo spazio Forma

Con un forte intento educativo e divulgativo del sapere e della cultura fotografica, l’attività di Fondazione Forma si muove secondo le seguenti linee guida:

L’ATTIVITÀ ESPOSITIVA.
Fondazione Forma produce e organizza mostre di importanti fotografi italiani e internazionali, mostre tematiche, collettive o di talenti emergenti in modo continuativo presso lo spazio espositivo di Forma Meravigli così come presso importanti Musei e luoghi dedicati all’arte e alla cultura in Italia e all’estero. Nel tempo, si sono alternati grandi autori internazionali (da Avedon a Mapplethorpe, da Cartier-Bresson a Capa) e italiani (Berengo Gardin, Nino Migliori, Mimmo Jodice, Mario Giacomelli), nuovi linguaggi e stili, grandi retrospettive ed esposizioni tematiche. Molte delle mostre realizzate sono state anche presentate in altri luoghi e istituzioni internazionali (Maison Européenne de la Photographie di Parigi, Fotografiska di Stoccolma; FOAM di Amsterdam, Rencontres Internationales de la Photographie Arles).


LA DIDATTICA.
L’impegno di Fondazione Forma nella nel creare un’offerta didattica in grado di diffondere la conoscenza del linguaggio fotografico è sempre stato costante e si è sviluppato in diverse proposte di differente durata e approfondimento: un Master in Photography and Visual Design in collaborazione con NABA (Nuova Accademia di Belle Arti), corsi di tecnica fotografica rivolti a pubblici diversificati, workshop e masterclass di approfondimento con fotografi, curatori e operatori culturali, corsi e laboratori per bambini e altre attività didattiche e di educazione all’immagine.

GLI ARCHIVI FOTOGRAFICI.
Vocazione imprescindibile per Fondazione Forma è la conservazione, lo studio e la valorizzazione dei grandi archivi dei maestri della fotografia italiana, a partire dallo sterminato e importante archivio di Gianni Berengo Gardin a quello “storico” di Piergiorgio Branzi Forma svolge un lavoro costante e qualificato di catalogazione dei fondi e delle immagini di cui si occupa, in totale accordo con gli autori.

GLI APPUNTAMENTI.
Incontri con i fotografi, presentazioni di libri, proiezioni di film, convegni, dibattiti e seminari di approfondimento, letture e conferenze di nomi dell’arte e della cultura vengono organizzati periodicamente nello spazio di Forma Meravigli, così come presso altri spazi culturali e coinvolgono un ampio pubblico, non esclusivamente legato al mondo della fotografia.


I PROGETTI EDITORIALI E DI RICERCA.
Una ricca produzione editoriale e una linea costante di ricerca, in particolare sulla fotografia italiana e rivolta al coinvolgimento e alla valorizzazione del patrimonio della città in una visione allargata e partecipata, completano l’attività culturale di Fondazione Forma.