Dieci fotografi di fronte allo stesso soggetto
producono dieci immagini diverse.
Infatti, se è vero che la fotografia traduce il reale,
esso si rivela secondo l’occhio di chi guarda.
Gisele Freund

 

La frase di Gisele Freund riassume perfettamente quello che ho pensato quando ho sognato per la prima volta La Biblioteca dell’immagine: un luogo aperto e accogliente, un luogo in cui andare alla scoperta dei più grandi maestri della fotografia, incontrarli e confrontarsi con loro. Un luogo vivo di tutela e memoria della fotografia, della sua storia e della sua ricchezza. 

Oggi iniziamo un percorso che vorremmo si concludesse nel più breve tempo possibile per costituire la Biblioteca dell’immagine, un luogo fisico che avrà sede a Milano e che intende diventare la più importante biblioteca specializzata di fotografia in Italia.

Un luogo aperto a tutti ai fotografi, agli studiosi, a tutti gli appassionati di fotografia. Ma anche a ragazzi e bambini. Saranno loro a inventare il mondo di domani, guardando quello che gli lasceremo in eredità.

Per questo la Biblioteca dell’immagine
• accoglierà un catalogo iniziale di oltre 6.000 titoli dagli anni ’40 a oggi, sempre consultabili, che si arricchirà giorno dopo giorno con riviste, filmati e altri preziosi materiali;
• ospiterà incontri con gli autori, percorsi didattici di approfondimento e gruppi di lettura;
• sarà un laboratorio aperto di condivisione dei saperi sulla fotografia.

La biblioteca dell’immagine è un luogo necessario per guardare insieme al futuro e immaginarlo senza dimenticare il passato. Un luogo che ancora manca a Milano e all’Italia.

COSTRUIAMOLO INSIEME!
AIUTAMI CON UNA DONAZIONE A REALIZZARE QUESTO SOGNO, puoi sostenere il progetto su Rete del Dono cliccando direttamente qui.

Grazie per il tuo importante sostegno,

Roberto Koch
Presidente Fondazione Forma per la Fotografia 

 

I NOSTRI DONATORI

A NATALE, REGALA UNA BIBLIOTECA